Giornata conclusiva della seconda edizione di Figilo

Si conclude oggi la seconda edizione di “FIGILo”, il Festival del Giornalismo locale da domani 25 gennaio fino a sabato 27 gennaio 2018 al Bellavista Club di Gallipoli organizzato da Caroli Hotels e da Piazzasalento, giornale diretto da Fernando D’Aprile con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti della Puglia, della Provincia di Lecce e del Comune di Gallipoli.

In un settore editoriale in crisi, l’informazione locale apre nuovi possibili panorami, in cui intrecciare una professione sempre più complessa e articolata con i nuovi strumenti della comunicazione, come il citizen journalism e i social media. Mai come oggi c’è bisogno di giornalisti e giornalismo, interlocutori e intermediatori sempre più preparati e raffinati  in mezzo ad una rivoluzione che dura da una decina di anni ed ancora non si è assestata. Una rivoluzione che combatte e si adatta ogni giorno con la forza ridondante del web e dei social tra fake news, hate speeches, blog e viralità.

Di questo e altri temi, punta ad occuparsi Figilo, un momento di incontro, confronto e crescita dedicato ai giornalisti, agli operatori della comunicazione e agli studenti. Obiettivi da raggiungere attraverso tre giornate di incontri e dibattiti con noti direttori e giornalisti delle principali testate locali e non, docenti universitari e responsabili della comunicazione istituzionale, presentazioni di libri, che riuniscono il mondo del giornalismo, dei media e della comunicazione, anche con ironia ed autoironia, e momenti di riflessione e discussione.

Fernando D’Aprile, direttore di PiazzaSalento sottolinea: “Le identità dei luoghi, i fili delle storie che rimandano alla Storia, la socializzazione delle conoscenze e le iniezioni di consapevolezza e fiducia nelle capacità di intere comunità: ciò che può fare l’informazione locale, professionale e a diretto contatto con i fruitori, è questo ed anche altro. I media locali come fattori di crescita non potevano che essere riconosciuti da imprenditori – come il Gruppo Caroli Hotels – impegnati a rilanciare ed esaltare le varie potenzialità facendole diventare realtà solide ed esemplari. Sette anni di informazione iperlocale, come quella fornita a stretto contatto con i lettori da giornali e siti come Piazzasalento dimostrano inoltre che il diritto ad essere informati c’è, esiste in ogni essere umano ed emerge subito: basta stimolarlo con rispetto, sensibilità e lealtà. Del resto, sarebbe per un giornalista davvero un azzardo – col giornale comunitario a km 0 – raccontare qualcosa che calpesta la verità dei fatti riscontrabili – dai diretti interessati – da lì a due passi. Forse è anche per questo che si guarda a questo segmento mediatico come ad uno dei più promettenti per l’oggi e per il domani dell’informazione”.

Oggi a partire dalle 9 interverranno il tenente colonnello Domenico Pasquale Montemurro del Comando Provinciale dei Carabinieri, il caporedattore del Tgr Puglia Attilio Romita, gli autori de il Lercio.it Patrizio Smiraglia e Vittorio Lattanzi, il direttore di Telerama Giuseppe Vernaleone, il giornalista digitale, collaboratore della Gazzetta dello Sport Lino Garbellini, il direttore di Salentosport.net Marco Montagna e il suo vice Lorenzo Falangone e la redattrice di Lecceprima.it Valentina Murrieri.

Parteciperanno ai dibattiti gruppi di studenti provenienti dal Liceo “Quinto Ennio” di Gallipoli e dal Liceo “Calasso” di Lecce.

“Penne al dente 2018”, ecco tutti i giornalisti pronti a diventare chef per un giorno

Tripudio di sapori salentini. E dopo la gara la Cena dei cronisti
con i prodotti a km zero  di Campagna Amica Lecce

Selezionate dalla giuria capeggiata dal cuoco Andrea Serravezza tutte le squadre e le ricette in concorso per la quinta edizione di “Penne al dente”, giornalisti chef per un giorno, la gara gastronomica organizzata da Coldiretti Lecce. Appuntamento giovedì il 25 gennaio, alle ore 17, al Bellavista Club di Gallipoli. Il concorso si svolgerà nella giornata d’apertura del “Figilo”, il Festival del giornalismo locale (il programma completo sul sitowww.figilo.info). A sfidarsi ai fornelli saranno i giornalisti Antonio Gnoni che propone “Torchetti limone e pepe (del duca) stracciatella e battuto di gamberi crudi di Gallipoli,Azzurra De Razza (in cucina assieme a Marco Mascellani) con “Asciutto di vinestrone con sagne ‘ncannulate di bianco”, Barbara Politi (assieme a Maurizio Colucci) con “Tagliolino al profumo di limone e rosmarino, con sgombro, olive Celline, pane tostato con tocchetto finale di burratina”, Fernando D’Aprile che propone “Orate in Aldomare di capperi”,  Davide Stasi (assieme a Maria Lotronico) con la ricetta “Sagne ‘ncannulate con pesto di rucola, pomodorini e burratina”, Diego Contino (e Samantha Centonze) con “Sagne ‘ncannulate al gratin con cozze e zucchine”, Fabiana Pacella (e Laura Stefanelli) con “Bruschetta scante di paparine e ruècculi in patè, con olive celline e pioggia d’arancia, a passeggio col polpetto nostrano in carpaccio”, Ilaria Lia (con Lucia Buttazzo) con “Samosa di verdure su un letto di pesto alla rucola”, Rosaria Bianco (in tandem con Leda Cesari) con “Maccheroncini con carciofo violetto e Capocollo di Martina croccante”, Valeria Blanco (in coppia con Antonella Margarito) con la ricetta “Pizzarieddhi Schiattarisciati”.

I dieci team saranno assistiti da altrettanti chef: Fabio Cosi (Caroli Hotels), Danilo De Matteis e Patrizia Taccone (Masseria Gianpaolo Rifugio Del Re), Antonio Campeggio (Arte Bianca), Massimo Vaglio (I Corsari), Maddalena Merico (Masseria Mongiò Dell’Elefante), Mimino Simmini (hotel Risorgimento Resort), Vincenzo Longo (Tenuta Monacelli), Danile Bascià (I Minuti Piaceri), Walter Cretì (Agriturismo Li Mori).

La gara durerà due ore, sarà condotta dal giornalista Pierpaolo Lala e dallo chef Fabiano Viva e sarà allietata da un agri-aperitivo offerto da Coldiretti Lecce a tutti i presenti. A fornelli spenti, una giuria di qualità decreterà il vincitore di “Penne al dente 2018” che si aggiudicherà una dispensa di prodotti di Campagna Amica Lecce.

E dopo la divertente gara culinaria, a partire dalle ore 21.00, un tripudio di sapori e convivialità con la “Cena del giornalista”, organizzata da “Figilo” e con un menu firmato sempre da Campagna Amica Lecce (costo della cena: 20 euro a persona). Previsti anche sconti speciali per i giornalisti che decideranno di alloggiare presso il Bellavista Club in occasione dell’evento: 40 euro a persona pernottamento con prima colazione, 45 euro mezza pensione, 60 euro pensione completa. Per prenotazioni per la cena e/o il pernottamento telefonare al numero 0833.202536.

Sifa partner di Figilo per il rilancio del giornalismo locale

Dal 25 al 27 gennaio al Bellavista Club di Gallipoli si terrà il Festival Italiano del Giornalismo Locale (FIGiLo) al quale SIFA parteciperà come Official Supplier dell’evento.

Milano, 18 gennaio 2018 – Il “FIGiLo”, il Festival del Giornalismo locale arriva alla sua seconda edizione: dal 25 al 27 gennaio una tre-giorni di incontri, seminari e dibattiti, organizzati da Piazzasalento, giornale diretto da Fernando d’Aprile, insieme a Caroli Hotels e con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti della Puglia, della Provincia di Lecce e del Comune di Gallipoli.

La manifestazione è resa possibile anche grazie a SIFA una delle principali agenzie di media monitoring in Italia, Official Supplier del Festival.

Nata nel 1999 a Milano, con l’obiettivo di fornire servizi di Media Monitoring a strutture pubbliche e private, SIFA si avvale di un team di 20 professionisti della comunicazione tra compilers, editor, esperti informatici ed help desk, grazie ai quale può offrire un prodotto altamente personalizzato. La flessibilità e l’integrazione tra diverse specializzazioni sono da 18 anni la cifra distintiva che permette a SIFA di essere riconosciuta nel mercato per la qualità e la varietà del suo lavoro, che si sviluppa nel monitoraggio dei media off-line e on-line, di TV & Radio, del Web, Social Network, dei Video in rete e inoltre dello sviluppo di Media e Web Analysis. Grazie a questi servizi SIFA si propone come partner affidabile per fornire al cliente una fotografia della propria immagine sui media digitali e tradizionali.

“Come player all’interno dell’informazione ci sembra doveroso dare il nostro contributo a una manifestazione che si prefigge un confronto su tematiche quanto mai discusse e delicate e sul riconoscimento della stampa locale come alfiere dei principi deontologici che riscattano la figura del giornalista, intermediario tra i social network e l’opinione pubblica” ha dichiarato Piergiorgio Marti, AD di SIFA.

Nel bel mezzo della rivoluzione del giornalismo che da ormai un decennio ha stravolto le certezze della carta stampata, il Festival si pone l’obiettivo di diventare un evento di riferimento, dove professionisti, studenti, esperti e operatori del settore possano affrontare le riflessioni e i dibattiti suscitati dalle nuove innovazioni nel fronte dell’informazione. Un confronto su fenomeni come fake-news, hate speech e viralità, che più stanno caratterizzando il dibattito sull’informazione odierna, visto dalla prospettiva della stampa locale che per sua prossimità col cittadino può prefigurarsi come mediatore tra il flusso incontrollabile delle notizie sul web e le regole della cronaca.

FIGiLo si aprirà il 25 gennaio con la V edizione di “Penne al Dente, giornalisti chef per un giorno”, il concorso culinario che vedrà i giornalisti cimentarsi ai fornelli.

Sono previsti inoltre due momenti formativi accreditati dall’Ordine dei Giornalisti che saranno tenuti dal giornalista Elio Donno e dal docente universitario e sociologo Luigi Spedicato.

Nel pomeriggio del 26 saranno assegnati i Premi Figilo 2018:  Simona Rolandi, conduttrice di Rai Sport (Premio Donna di Sport), Adelmo Gaetani (Premio alla Carriera), Oronzo Russo (Premio 50 anni di attività giornalistica) e Silvio Malvolti, ideatore del progetto editoriale “Buone Notizie” (Premio per il Progetto Editoriale).

Al Bellavista Club la seconda edizione di Figilo

Seconda edizione di “FIGILo”, il Festival del Giornalismo locale dal 25 al 27 gennaio 2018 al Bellavista Club di Gallipoli organizzato da Caroli Hotels e da Piazzasalento, giornale diretto da Fernando D’Aprile con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti della Puglia, della Provincia di Lecce e del Comune di Gallipoli.

In un settore editoriale in crisi, l’informazione locale apre nuovi possibili panorami, in cui intrecciare una professione sempre più complessa e articolata con i nuovi strumenti della comunicazione, come il citizen journalism e i social media. Mai come oggi c’è bisogno di giornalisti e giornalismo, interlocutori e intermediatori sempre più preparati e raffinati  in mezzo ad una rivoluzione che dura da una decina di anni ed ancora non si è assestata. Una rivoluzione che combatte e si adatta ogni giorno con la forza ridondante del web e dei social tra fake news, hate speeches, blog e viralità.

Di questo e altri temi, punta ad occuparsi Figilo, un momento di incontro, confronto e crescita dedicato ai giornalisti, agli operatori della comunicazione e agli studenti. Obiettivi da raggiungere attraverso tre giornate di incontri e dibattiti con noti direttori e giornalisti delle principali testate locali e non, docenti universitari e responsabili della comunicazione istituzionale, presentazioni di libri, che riuniscono il mondo del giornalismo, dei media e della comunicazione, anche con ironia ed autoironia, e momenti di riflessione e discussione.

L’evento si arricchisce di due incontri formativi accreditati presso l’Ordine dei Giornalisti che saranno tenuti dal giornalista Elio Donno e dal docente universitario e sociologo Luigi Spedicato.

Figilo ospiterà il 25 gennaio la V edizione di “Penne al Dente, giornalisti chef per un giorno”, il concorso enogastronomico organizzato da Coldiretti Lecce.

Da segnalare gli interventi del presidente dell’Ordine dei Giornalisti di Puglia Piero Ricci, del direttore di Telenorba Vincenzo Magistà, della criminologa Roberta Bruzzone (che il 26 gennaio alle ore 16, insieme allo staff, comunicherà in esclusiva ai cronisti di nera particolari inediti sul caso di Roberta Martucci, la ragazza di Ugento scomparsa nel 1999 oltre ad altre novità), del caporedattore del Tgr Puglia Attilio Romita, di uno degli autori de il Lercio.it Patrizio Smiraglia e dei docenti dell’Università del Salento Fabio Pollice e Stefano Cristante. E ancora: il direttore di Telerama Giuseppe Vernaleone, l’ex-presidente dell’Ordine dei Giornalisti Valentino Losito, i giornalisti di Nuovo Quotidiano di Puglia, La Gazzetta del Mezzogiorno e Corriere del Mezzogiorno Vincenzo Maruccio, Tonio Tondo e Antonio Della Rocca, il direttore del Centro di Documentazione Giornalistica Andrea Lanzillo, gli autori del volume La Giovane Italia Paolo Ghisoni e Luca Brivio, il giornalista digitale della Gazzetta dello Sport Lino Garbellini, il direttore di Salentosport.net Marco Montagna e la redattrice di Lecceprima.it Valentina Murrieri.  Nel pomeriggio del 26, riceveranno, inoltre, i Premi Figilo 2018:  Simona Rolandi, conduttrice di Rai Sport (Premio Donna di Sport), Adelmo Gaetani (Premio alla Carriera), Oronzo Russo (Premio 50 anni di attività giornalistica) e Silvio Malvolti, ideatore del progetto editoriale “Buone Notizie” (Premio per il Progetto Editoriale).

Parteciperanno ai dibattiti gruppi di studenti provenienti da alcuni istituti superiori.

Il programma definitivo è scaricabile nella sezione Press Area sul sito www.figilo.info.

Tutti gli incontri si svolgeranno nella Sala Ponte 2° piano e Cinema & Bistrot del Bellavista Club.

Prima edizione di “Figilo” – Festival dell’Informazione Giornalistica Locale

Prima edizione di “FIGlLo”, il Festival del Giornalismo locale dal 25 al 28 gennaio 2017 al Bellavista Club di Gallipoli organizzato da Caroli Hotels con il patrocinio dell’Ordine dei Giornalisti della Puglia, della Provincia di Lecce e del Comune di Gallipoli. Mediapartners il quindicinale PiazzaSalento diretto da Fernando D’Aprile e Radio Salentuosi. Sponsor ufficiale Unico Energia.

Leo Lerner, fondatore del Lerner Newspapers di Chicago, usava dire: “Per i nostri lettori è più importante una scazzottata in Clark Street piuttosto che la guerra in Europa”. Anche se possono apparire di minore importanza rispetto ai canali informativi con impatto nazionale, i giornali locali svolgono un ruolo informativo vitale per le comunità di paesi e città, comunque attraversate da flussi e tendenze generali. C’è chi ha intravisto in essi un ruolo sociale, come la Regione Toscana che per prima ha deliberato di sostenerli in quanto strumenti di coesione e condivisione. Di recente anche la Regione Puglia ha varato una norma simile di cui si attende l’applicazione.

Con le grandi storie del resto si relazionano le “piccole”, dalle aspirazioni ai traguardi raggiunti, alle dinamiche minuscole ma coinvolgenti comunque migliaia e migliaia di persone. In un settore editoriale in crisi, l’informazione locale apre nuovi possibili panorami, in cui intrecciare una professione sempre più complessa e articolata con i nuovi strumenti della comunicazione, come il citizen journalism e i social media. Ma c’è da riflettere su quali rapporti intessere, quali filtri critici attivare, come interloquire su fatti spesso slegati dai fatti ma gravidi di opinioni… Mai come oggi c’è bisogno di giornalisti e giornalismo, interlocutori e intermediatori sempre più preparati e raffinati  in mezzo ad una rivoluzione che dura da una decina di anni ed ancora non si è assestata.

Di questo e altri temi, da quest’anno e per i prossimi, punta ad occuparsi Figilo, un momento di incontro, confronto e crescita dedicato ai giornalisti, agli operatori della comunicazione, agli studenti. Obiettivi da raggiungere attraverso quattro giornate di incontri e dibattiti con noti direttori e giornalisti delle principali testate locali e non, docenti universitari e responsabili della comunicazione istituzionale, presentazioni di libri che riuniscono il mondo del giornalismo, dei media e della comunicazione, anche con ironia ed autoironia, e momenti di riflessione e discussione davanti ad un aperitivo serale. Arricchendo l’evento, già a partire dal prossimo anno, con workshop, interviste, premi riservati agli operatori del settore e alle scuole ed eventi formativi accreditati presso l’Ordine dei Giornalisti.